Dalla farina al pane: scopri come alla Bottega dei Grani antichi

Dalla farina al pane: scopri come alla Bottega dei Grani antichi

Tutto, dalla preparazione dell’impasto, è fatto manualmente, come una volta. Il merito è anche di Osvaldo, lievito madre imprevedibile, che garantisce alta digeribilità, un aroma inconfondibile e lunga conservazione. Lunga, anzi lunghissima, anche la lievitazione: dalle 14 alle 20 ore. Il risultato? Non solo pane, ma anche pizza, focaccia, pasticceria secca, torte, streghette, crescenta. A Gusto nudo festival, la Bottega dei Grani Antichi organizza un laboratorio di panificazione dove imparare a realizzare impasti a lievitazione naturale, con farine macinate a pietra di soli cerali antichi. E poi infornare per creare pani dalla crosta spessa e fragrante, con la mollica “dai toni del deserto”.

L’appuntamento con Luca e Federico, gli “archeologi del pane”, è per venerdì 28 aprile alla Bottega dei Grani Antichi, in via Saragozza 225. Il laboratorio è a numero chiuso e con prenotazione obbligatoria (labottegadeigraniantichi@gmail.com), il costo per ogni partecipante di 20 euro.

Share This Post