26 APRILE

H 19.00: Di Vino e di cibo sempre si parla: chiacchiere intorno al concetto di cultura materiale

Vino e cibo sono, giustamente, annoverati tra le massime espressioni della “cultura materiale”. Ciò che lega insieme il loro orizzonte culturale (una storia, una tradizione, un terroir) e la loro dimensione materica (un gusto, un odore, una sensazione) è la parola. Quali sono i limiti e le potenzialità di questo, inaggirabile, “collante” comunicativo e percettivo? Mangiamo e beviamo, forse, parole?

Serata a cura di Matteo Cavalleri con interventi di: Davide Puca (ricercatore dell’Università di Palermo), Francesco Orini (curatore di Pietre Colorate), Andrea Bonini (presidente del seminario Veronelli), Michele Marziani (autore e sovversivo del gusto), Maurizio Cavalli (mercante di vini) e Paolo Parisi (allevatore eretico).

27 APRILE

H 18.00: A spasso con l’entomologo

Un vero e proprio safari nell’orto urbano delle serre dei Giardini Margherita, in compagnia dell’entomologo, scrittore, divulgatore scientifico ed ecologo Gianumberto Accinelli. Grandi e piccini potranno scoprire il meraviglioso mondo degli insetti e dei principi che regolano l’evoluzione degli esseri viventi.

H 19.30: Orto magnetico: John Duncan

John Duncan, artista americano residente a Bologna, controverso e maledetto, “pesante, inutile e senza humor”, musicherà il crepuscolo nell’orto urbano delle serre dei Giardini Margherita.

28 APRILE

H 18.00: Liberex.net: creare valore all’interno delle comunità economiche

Workshop con Paolo Piras (Liberex Emilia-Romagna), Silvano Ventura (direttore di Vivere sostenibile) e Dario Liguoro (ristoratore di La Svolta). A cura di Liberex Emilia-Romagna.

H 19.30: Vegetit: Le avanguardie vegetariane in Italia

Presentazione del libro “Vegetit: Le avanguardie vegetariane in Italia” di Alberto Capatti (Cinquesensi editore) alla presenza dell’autore Alberto Capatti e di Massimo Montanari, professore dell’Università di Bologna, tra i più autorevoli storici dell’alimentazione.

Il lavoro è nato da un’originale ricerca che Alberto Capatti ha condotto con taglio storico e sociale. L’avventura dei vegetariani prende inizio a Firenze e si sviluppa a Milano e nella vicina Svizzera e rapidamente sconfina in tutta Italia, trovando adesione da parte del regime Fascista assai sensibile a un naturismo ideologicamente riferito alla salute e alla coltura del corpo. Una storia che in seguito cambierà referenti e simpatizzanti. Questo lungo racconto saggistico permette di ripercorrere la storia d’Italia del Novecento, con un diverso punto di osservazione. Gran parte della ricerca è stata svolta negli archivi della biblioteca Braidense.

29 APRILE

H 17.30: Rose nell’insalata che era nell’orto

Laboratorio gratuito per bambini a cura di Spazio Bradipo

Un laboratorio classico, ideato da Bruno Munari quando scoprì che bagnando in un tampone un peperone tagliato a metà, un fondo di radicchio trevisano o mezzo fagiolino e poi imprimendolo sulla carta si ottenevano timbri divertenti. Noi questo laboratorio l’abbiamo provato con persone di tutte le età ed è sempre stato inarrestabile. Ma non l’abbiamo mai provato avendo a disposizione un intero orto. Come resistere alla tentazione di cogliere, letteralmente, questa occasione?

Evento a prenotazione obbligatoria (e-mail noemi.bermani@libero.it; sms 347 4784177)

H 19.00: L’associazione dei produttori del Pratomagno

Il Pratomagno è un territorio di montagna che divide il Valdarno dal Casentino. Da qualche anno un gruppo di agricoltori e di privati cittadini si è costituito in una associazione che ha l’obbiettivo di salvaguardare la tradizione produttiva del luogo e valorizzarne le specificità, difendendo il territorio dalle politiche scellerate che non ne comprendono l’unicità. Durante la serata sarà possibile assaggiare i prodotti delle aziende associate.

30 APRILE

H 10.00: Matinée alle Serre, per un risveglio onirico e prolungato

Con la selezione musicale di Alarico Mantovani (Pangea, Radio Città del Capo) il Matinée alle Serre mette in moto la giornata dai sogni alla lucidità.